giovedì 24 marzo 2016

Vilnius Lituania www.vilnius-tourism.lt


Vilniu la capitale della Lituania una delle città barocche meglio conservate d'Europa , patrimonio dell'umanità , ebbe il suo lustro con re Sigismondo II di Polonia , che nella metà del 1500 vi stabilì la sua corte , negli anni successivi grazie anche alla sua Università fondata nel 1579 da Stefan Batory , conserva ancora oggi la più antica e ricca biblioteca del paese . Molte sono i monumenti da visitare in città , dalla chiesa di S Anna , alla Cattedrale , il palazzo presidenziale e la splendida città vecchia.
Nella città vecchia incontrerete stili differenti , dal barocco al Gotico al rinascimentale , La cattedrale di Vilnius bianchissima sembra un Tempio Greco , l'interno della chiesa non è certo ricco come le chiese Italiche , ma vale sempre la pena farci un giro .Molto bella la torre Gediminas un esempio di fortificazione rinascimentale ben tenuta , vi si accede a piedi su una bella strada lastricata o con la funicolare che è a pagamento , da sopra si gode del bellissimo panorama sulla città , ridiscendendo fate una visita alla Cattedrale di S.Anna , una splendida chiesa in stile gotico , si dice che Napoleona durante il ritiro dalla Russia , si disse dispiaciuto di non poterla portare con se a Parigi . Un altro posto dove fare una bella passeggiata in salita per vedere la città dall'alto è la collina delle tre croci , un  monumento ai frati francescani che furono crocefissi nel XVII secolo , un luogo certamente carico di significato per la città. Facendo un giro nella piazza della cattedrale cercate la Stebulkas ,ovvero la mattonella del miracolo , dovete cercarla e non chiedere informazioni in giro , se trovata esprimete un desiderio , fate tre giri su voi stessi e chi può dire come finirà. Un altro bellissimo luogo di Culto e la chiesa dello spirito Santo molto bella la cupola rosa in stile barocco . Tutta Vilnius comunque è bella scoperta .



Vilnius e i suoi ponti
La Collina delle Tre croci

La Chiesa di Sant'Anna
La Piazze della Cattedrale



Nessun commento:

Posta un commento